lunedì 28 aprile 2014

Che fine ha fatto Megan Gale?




Dopo la tanto sognata laurea, mi sto concedendo un meritato periodo di pausa a casa dei miei genitori nella ridente e piena di vita Caserta, negli ultimi giorni animata da uno scoop che vede una ragazza del liceo locale protagonista di un video in cui omaggia il debutto cinematografico delle più famose Paris Hilton e Kim Kardashian, chi vuole intendere, intenda. 
Si sa, nei piccoli centri abitati del sud le voci girano molto velocemente, in confronto Gossip Girl non è nessuno, e infatti proprio questo è stato uno dei tanti argomenti di discussione durante una sessione pomeridiana di chiacchiericcio con mia madre e mia zia, delle comari che non vi dicoh (cit.). 
Tra un "oh mio dio, ma quella è proprio una debosciata" e un "al giorno d'oggi non si capisce più niente", per qualche strano caso la conversazione si è spostata sugli spot della, ormai defunta, società Omintel di cui la modella australiana Megan Gale era protagonista. Mentre mio padre, che dall'altra stanza stava origliando l'intera conversazione, ha definito la modella australiana "una stambeccona di femmina che ci vogliono tre videocamere per inquadrare un quarto di coscia" suscitando risate, pazze risate, e un anche un pizzico di imbarazzo tra i presenti (e sopratutto l'ira funesta di mia madre), ci siamo chiesti che fine avesse fatto, e le ipotesi sono state numerose: 

- E' scappata con i soldi della Vodafone: mia madre, che tra un "ma stai zitto te che sei vecchio" e un "io da giovane ero molto più bella di lei, screanzato", ha ipotizzato che la Gale a suo tempo abbia sedotto un dirigente della Omnitél, si sia fatta dare tutti i soldi e sia scappata in qualche paese esotico a godersi la (non) meritata pensione anticipata. Praticamente la trama di tre stagioni di CentoVetrine. Marina Krueger sei il nulla.

- E' tornata a vivere in Inghilterra: mia zia con questa affermazione ha suscitato le risate generali, visto che pure mia cugina di quattro anni sa che la Gale è australiana (?), ed è poi rimasta zitta per tutto il tempo perché offesa dalle nostre battute idiote in cui si sottolineava la sua disinformazione (quindi vi lascio immaginare il livello generale della conversazione). 
 
- Si è fatta una carriera in Australia: Siccome sono una persona tanto informata (grazie Wikipedia.aus) ho rammendato alle mie compagne di conversazione che la bella Australiana è la conduttrice di uno show sulla chirurgia plastica chiamato "Body Work" (in onda anche sulla nostra La5), e di un programma  pomeridiano in onda il sabato pomeriggio su uno dei principali canali televisivi australiani. Insomma, la stambeccona australiana è viva e vegeta. 

A questo punto mia madre ha affermato: "Ma allora è la Silvia Toffanin Australiana, è il suo Piersilvio com'è? curnut comm a chill italian?"*

La famiglia è sempre fonte di ilarità. Grazie a Britney Spears. 

favolosa!

col cuore, @aspirantebiondo

*traduzione: "...e il suo Piersilvio com'é? cornuto come quello italiano?" 

2 commenti:

  1. Ohh tu sì che sai publicizzare per bene il blog con cui collabori <3

    RispondiElimina