martedì 20 maggio 2014

Glam&Curves with Alice: 5 Modi per reinventare un classico #1, la giacca


Eccoci di nuovo qui. E' martedì; e come ogni martedì ci riuniamo nel nostro piccolo circolo shopaholic anonimi per parlare di frivolezze e fashion.
Da oggi però vorrei inaugurare una rubrica nella rubrica, dedicata all'originalità e all'inventiva chesi cova dentro ogni matta di fashion. Ogni settimana vi farò vedere 5 modi per reinventare un grande classico. Oggi vorrei cominciare con IL classico per eccellenza. La giacca, o blazer, nata da uomo, tradotta in milla definizioni, lunga, corta, elegante, casual, english, rock-chic. Giorgio Armani è il dio della giacca, lui ha declinato questo capo estremamente maschile al femminile e ha reso ogni donna sensuale e allo stesso tempo sicura di se con le sue creazioni che hanno raggiunto la fama dei tailleurs di Chanel.
Io, unfortunately, non ho una giacca di Armani (rientra nelle mie 30 cose da comprare prima dei 30 anni), ma ciò non mi impedirà di mostrarvi come si possa, con una giacca, cambiare in meglio ogni look. Dalle gonne, ai pantaloni, ai vestiti, tutto assume un'aria più glamour con il giusto tocco dato da una bella giacca.
Se su di un fisico asciutto un blazer fa un effetto favoloso, non è da meno sulle curvy girls, infatti un blazer corto su un abito al ginocchio o anche più lungo può dare quel senso di slancio a tutto il fisico in casodi bisogno. Al contrario un blazer dal taglio lungo maschile e non avvitato può donare un tocco disimpegnato e glamour al vostro outfit, coprendo ciccette, fianchi troppo larghi e tutto quello che c'è da coprire; lo consiglio certamente di più alle ragazze già abbastanza alte, ma se c'è qualche under 1,70 che tifa blazer lungo certamente nessuno glielo toglierà.

Il modo che io più adoro per restylizzare (parola coniata NOW) una giacca, svecchiarla e aggiungere uno spruzzo di antibanalità ad un look molto semplice è quello di abbinarla al solito jeans e maglia bianca, o colorata (pur che sia tinta unita e, a quel punto, la giacca DEVE essere nera). Una bprsa di media grandezza a tracolla, un paio di sneakers o ballerine, o, se vi sentite Victoria Beckham, anche una decolleté, un ciondolo al collo e capelli easy & natural, aggiungete infine occhialoni da vamp e sarete FAVOLOSE.


Per un look da ufficio vi consiglio di abbinarla, se portate i tacchi, ai pantapalazzo tanto di moda quest'anno, tornati sembra appositamente per coprire lo strato di cellulite e farci sembrare tutte Giovannona Coscialunga. Se non amate questo ritorno di fiamma e avete paura di scottarvi con l'effetto rettangolo potete optare sia per un patalone dal taglio sartoriale a sigaretta si per uno skinny jeans, ma mi deludereste molto.
Un top o una magliettina a righe (sia orizzontali che verticali, diffidate da chi vi dice che le orizzontali sulle curvy stanno male), o una camicetta particolare (non troppe ruches, che sono passate di moda nel 2010) e una borsa gigante, faranno subito di voi l'impiegata del mese. I capelli per l'ufficio li preferiamo raccolti e gli occhialoni d'ordinanza esclusivamente NERI.

Un blazer lungo si abbina invece perfettamente ad un look più primaverile, con shorts o minigonna a vita alta e top o camicetta dentro. Scarpe semplicissime, sia che siano sandali da piaggia che scarpe con il tacco, la semplicità è la forza di questo look. Una borsa a spalla o a tracolla rendono il tutto molto boémien e contemporaneamente disimpegnato e ricercato. Anche con questo look occhialoni, ma del tipo che preferite (il top sarebbe stile Beatles), una sciarpetta leggerissima e via!



Con un look da sera potete abbinare sia il blazer lungo che la giacca più corta, a mio parere entrambi i tipi sono perfetti con un tubino, sia nero che di qualsiasi altro colore (ovviamente con il vestito nero la giacca va colorata e viceversa), il blazer lungo rende meravigliosamente con un paio di skinny jeans a vita altissima e un top molto particolare infilato dentro, tacchi altissimi e una bella collana. Nient'altro.
Con i miniabiti generalmente si rimane sul semplice, ma sono perfetti sia con unagiacca smoking che con un blazer lungo, questa scelta è a vostra discrezione. La parola d'ordine è SOBRIETA', ricordatelo. Se il vestito è particolarmente lavorato mantenete un basso profilo con la giacca, vale lo stesso il contrario. 


Il blazer corto si abbina infine in maniera spettacolare con un maxiabito dritto, di qualsiasi colore e fantasia, da impreziosire con pochissimi dettagli come una bandana colorata, una collana con pendente, un paio di occhialoni (ancora), sandali bassissimi e un'infinità di bracciali.



Per oggi è tutto, fatemi sapere se c'è qualche capo che volete che inserisca la settimana prossima come grande classico da restylizzare e ricordatevi che LA SOBRIETA' è la regola.
(Non sono fotogenica fatevene una ragione)

Alice

2 commenti:

  1. Bellissimo servizio, come gli altri precedenti!! E tu sei stupenda!!! Mi piace molto questo delle giacche. ..ne ho alcune..e non sapevo come abbinare. ...grazie!!!

    RispondiElimina