mercoledì 28 maggio 2014

Fritto Misto #5: The Normal Heart

Nuovo mercoledì, nuova puntata di Fritto Misto. Siamo già arrivati alla quinta settimana, this is unbelievable! Ieri abbiamo festeggiato il primo mese del blog, e ancora non posso crederci, piano piano questo progetto sta prendendo una sua forma e sono felice di quello che stiamo ottenendo, anche grazie al supporto di tutti voi. 

Ma bando alle ciance, questa settimana vi racconto di un TV Movie, The Normal Heart. Scritto, diretto da Ryan Murphy (lo stesso autore di Nip/Tuck, Glee e Popular) e co-prodotto con Brad Pitt, vede la partecipazione di Mark Ruffalo, Matthew Bomer, Julia Roberts e Johnatan Groff tra gli interpreti principali. 
Ambientato all'inizio degli anni '80, narra del periodo in cui fu scoperto il virus dell'Immunodeficienza Acquisita, meglio conosciuto con l'acronimo AIDS

Locandina ufficiale del film
La dott.ssa Emma Brookner (Julia Roberts) è alle prese con la morte di alcuni uomini omosessuali scomparsi prematuramente per ragioni sconosciute, l'attivista per i diritti omosessuali, Ned Weeks (Mark Ruffalo) amico di una delle vittime, decide di fondare un'organizzazione per il supporto delle persone ammalate, ma dovrà fare i conti con il fratello avvocato (intepretato da Alfred Molina) che non lo supporta pienamente perché incapace di comprende la sua omosessualità, con gli altri membri dell'associazione che, in disaccordo con lui, non vogliono esporsi alle luci della ribalta e dell'opinione pubblica, e con il governo che continua a vietare i finanziamenti alla ricerca e a marginalizzare la comunità LGBT. Nel frattempo Ned si innamnora per la prima volta nella sua vita di Felix Turner (Matthew Bomer) con cui vive una passione molto forte che viene stroncata quando Felix contrae il virus. Assistiamo dunque al decadimento fisico di Felix dovuto alla malattia, alla continua marginalizzazione degli omosessuali da parte del governo, alla diffusione del virus anche tra le coppie eterosessuali. Ned continua a lottare per la comunità e per l'amore della sua vita, ma il destino ha in serbo qualcosa di molto crudele per lui... 

Il cast principale del film con il regista Ryan Murphy
Girato l'estate scorsa tra Manhattan e Little Italy, la produzione ha dovuto interrompersi per consentire agli attori di cambiare il proprio aspetto esteriore, sopratutto Matthew Bomer che ha dovuto perdere circa 30 chili per rappresentare la decadenza del corpo del suo personaggio. Presentato in anteprima il 23 Maggio con una proiezione speciale e trasmesso domenica 25 Maggio dal canale televisivo HBO, il film ha ottenuto successo di pubblico e critica con recensioni tutte positive e un punteggio del 97% basato su circa 27 articoli dei più importanti critici, Metacritic (agenzia che raccoglie le recensioni di tutti i prodotti di intrattenimento) invece, gli ha assegnato un punteggio di 85 su 100 che sta per "acclamazione universale"
Un successo importante per un film particolare, che avuto il coraggio di raccontare una storia delicata e di ricordare una pagina importante della storia della comunità omosessuale che ancora oggi continua a lottare per i propri diritti. Un film umano, che ci mostra l'amore omosessuale in modo molto garbato, così com'è, perché i sentimenti sono gli stessi e l'amore è amore, di qualsiasi tipolgia esso sia. Da non perdere assolutamente

Vincenzo.

2 commenti: