giovedì 22 maggio 2014

The Voice Of Italy by L'Aspirante Biondo: Terzo Live Show

Ebbene sì, siamo a un passo dalla finale, ma proprio vicini vicini, tra qualche settimana dovremmo dire Adieu ai look improponibili di Noemi, alle battute da bimbominchia di J-Ax, ai capelli unti di Piero Pelù e alla favolosità di Raffaella Carrà, ma noi ce la faremo, miei cari amici amanti del trash, perché quest'estate su Canale 5 ritorna Vero Amore (il reality che nel 2004 lanciò Karina Cascella e Salvatore Angelucci) e quindi avremo una scusa per restare in casa a fare gli asociali anche per i mesi di Luglio e Agosto, sono o non sono gioie queste? come sempre, grazie, oh nostra signora della TV, Maria De Filippi. 

Ieri puntata bella veloce, finita sempre a 00.20, però, insomma, non ci sono stati moltissimi tempi morti come nelle puntate precedenti, e mi sembra già un buon inizio, peccato che manchino due puntate alla fine. I The Vamps ed Ed Sheeran sono gli ospiti internazionali, ma non mi chiedete chi siano perché io completamente all'oscuro, per me l'unica e sola VAMPS è Tina Cipollari. 

#TeamPelù
Team Pelù 
La pazzeschissima Daria Biancardi apre la serata con I was made for loving you e ribalta lo studio come un calzino, una delle mie preferite, merita assolutamente di andare in finale. Esther Oluloro, ancora una volta vestita da Rihanna sotto steroidi, canta Black To Black di Amy Winehouse. Mi è piaciuta, ma penso che nei live show non le sia mai stata data una canzone perfetta per lei, l'ho preferità molto di più durante le blind-battle-knockout, peccato. Giacomo Voli omaggia il suo coach cantando Vivere Il Mio Tempo dei Litfiba. Bravo. 
Eliminata Esther Oluloro: che peccato. Giacomo chi? 


#TeamRaffaella

Team Raffaella
Dopo una pazzeschissima performance con i cavalli di battaglia di Raffaella, Fatalità, Cha Cha Chao e 0303456, la gara prosegue con Tommaso Pini esegue Kiss di Prince, bravo, ma il falsetto sugli uomini non è che mi faccia impazzire, a meno che non ti chiami Justin Timberlake. Federica Buda canta I Wanna Dance With Somebody ed io, inorridito dal cappottino dorato indossato dalla donzella, mi sono guardato un servizio delle Iene. Giuseppe Maggioni canta Arriverà dei Modà e riesce a farla sembrare una canzone decente. Raffaella, mai più Modà, per stavolta ti perdoniamo, ma mai più Modà. 
Eliminata Federica Buda: Raffaella le augura di fare un successo pazzeschissimo (in giro per le sagre di paese di tutta Italia). 


#TeamNoemi

Team Noemi 

Giorgia Pino canta Bette Davis Eyes e ragazzi che vocione e che interpretazione, toppissima. Gianmarco Dottori canta Amarsi un po' di Lucio Battisti ed io come una tredicenne al concerto dei One Direction. Stefano Corona porta in scena una rappresentazione dell'estrazione dei denti del giudizio cantando Who wants to live forever dei Queen
Eliminato Gianmarco Dottori: stavo per andare ad incatenarmi fuori gli studi della Rai di Milano, ma poi anche pace, insomma, sdi be de leiba (cit.). 

 
#TeamJAx

Team JAx
Valerio Jovine canta Una carezza in un pugno di Celentano, ma stavolta non mi ha convinto, nelle puntate precedenti ha fatto di meglio. Suor Cristina canta Livin On a Prayer dei Bon Jovi (ebbene sì, una suora che canta Bon Jovi), supportata dai The Vamps.  Ormai la mia opnione sulla religiosa è nota: è ancora in gara solo perché fa comodo al programma. Ho volutamente saltato Dylan Magon perché inguardabile/inascoltabile.
Eliminato Valerio Jovine: non ho parole, Valerio fuori e Dylan dentro, io boh. 

00.20, Federico Russo saluta Valentina Correani in collegamento dalla -inutile- web room, e ci invita a guardare la Semifinale della prossima settimana, siamo vicinissimi a scoprire l'erede di Elhaida Dani, sperando che non faccia la sua stessa fine. 

Alla prossima settimana con This is The Voice! para-ra-ra. 

Vincenzo.

3 commenti:

  1. Peccato per Gianluca Dottori, mi piace(va) parecchio (in tutti i sensi).
    Però devo dire che l'interpretazione di Bette Davis Eyes (pezzo che adoro!) by Giorgia Pino è stata impeccabile... mi sa che comincio a tifare per lei.

    Neppure io amo tanto il falsetto sugli uomini (Justin è Justin, e tanta roba), meno ancora le urla.

    Il personaggio di Suor Cristina a me sta simpatico, e alcune sue performance mi sono anche piaciute... poi, certo: una cosa è fare spettacolo, un'altra è vendere dischi... staremo a vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *Gianmarco Dottori... nié, evidentemente è stato un amore così fugace che ho cannato pure il nome :D

      Elimina
    2. C'è da dire che il cast di quest'anno è decisamente migliore rispetto a quello dell'anno scorso, ma probabilmente faranno tutti la fine dei loro predecessori, non c'è nessuno di veramente appetibile per il mercato discografico (mi rifiuto di pensare a un album di Suor Cristina, per carità).

      Elimina