lunedì 30 giugno 2014

Il Taccuino di Marilea - SOS vacanze? Il Canal du Midi è proprio quello che stavate cercando!

Cari ragazzi e ragazze, avete già deciso dove andare in vacanza questa estate? Ok, c’è la crisi, Formentera è da tamarri e la Torre Eiffel sotto il sole proprio no! Ci vuole un posto a due passi dal mare o sul mare, non fosse che che su queste grandi navi da crociera si rischia di annegare! Dunque la prima regola per scegliere dove andare in vacanza? Lasciarsi guidare dai sensi e dalle tasche! Noi dell’Aspirante Biondo naturalmente abbiamo la soluzione che fa per voi. Cominciate a chiudere gli occhi e a predisporvi ad un primo viaggio mentale: immaginate di essere affacciati su una distesa d’acqua dolce, di essere cullati dal ritmo delle onde e di venire inebriati dagli aromi freschi e fruttati d’oltralpe; al piacere olfattivo aggiungete la meraviglia della vista: immaginate di veder scorrere davanti a voi dei paesaggi naturali estremamente suggestivi; immaginate di fare delle brevi soste per esplorare delle città bellissime, con tutto il bagaglio di tradizioni, feste e bellezze paesaggistiche che hanno da offrire; aggiungeteci l’aria da sogno che si respira nella ridente e soleggiata Francia e... come? Siete già andati a fare le valigie?!


La meta di cui oggi vi vogliamo parlare è il Canal du Midi, simbolo del turismo fluviale e patrimonio dell’UNESCO dal 1996. È una costruzione iniziata nel 1666 dall’ingegnere Pierre-Paul Riquet per volere di Jean-Baptiste Colbert, controllore delle finanze ai tempi di Luigi XVI. Movente del progetto, la necessità di favorire gli scambi commerciali assicurando un collegamento comodo e veloce da un estremo all’altro della Francia (fino ad allora realizzabile solo attraverso la circumnavigazione della nemica Spagna).
La criticità fu quella di garantire un flusso adeguato e costante delle acque su una superficie naturalmente arida e in alcuni punti elevata; il complesso di chiuse, acquedotti, gallerie, ponti e condotte di scarico ha fuorviato l’ostacolo facendo della costruzione un vero e proprio colosso ingegneristico glorioso e perpetuo. Il Canale fu completato dopo quindici anni di lavoro con non pochi sacrifici dovuti alle ingenti spese che prima il governo francese, poi Riquet personalmente, dovettero affrontare. Il risultato finale fu eccezionale: l’opera collega l’Oceano Atlantico al Mar Mediterraneo attraverso un canale artificiale nel pieno rispetto del background paesaggistico. Inizialmente sfruttato esclusivamente per il trasporto delle merci, a poco a poco il canale ha convertito la sua funzionalità commerciale in turistica e oggi viene sfruttato anche per fare sport come canottaggio, pesca e ciclismo (quest’ultimo viene praticato lungo la pista ciclabile che costeggia il canale).

Cosa offre ai vacanzieri il Canal du Midi? 
Una crociera sul Canal du Midi permette di stare a contatto con la natura in una maniera piacevole e sicura. A bordo del battello è possibile ammirare eccezionali scenari mentre durante le escursioni si può visitare l’entroterra francese scoprendo il volto più caratteristico e storico della zona. Infatti il Canal du Midi è situato nella regione Languedoc: qui il turista potrà degustare i famosissimi vini della regione, visitare le cantine e fare lunghe passeggiate lungo i vigneti. Altrettanto suggestivo è il patrimonio storico-artistico di città come Carcassonne, Castelnaudary, Narbonne e Tolosa. Per dare un tocco "glam" alla traversata è possibile fermarsi in città come Trèbes, Homps, Ventenac e Capestang e frequentare pub, locali notturni, e caffè super chic! I ristoranti disseminati lungo tutta la tratta sapranno soddisfare i più gourmand grazie alle prebalibatissime specialità offerte. E quando si parla di gastronomia mediterranea, ragazzi, non si scherza mica! I mercati locali e i festival cittadini di Béziers mostrano il volto più tradizionale della Franca mentre Cap d’Agde e Carcassone sapranno accontentare i più piccini con luna park e giostre. Insomma, una vacanza sul canale è un mix di relax, cultura e divertimento, capace di soddisfare tutte le fasce!





Come realizzare una crociera sul Canal du Midi?
Il Canale è facile da navigare il che rende possibile a chiunque fosse in possesso di una barca di attraversarlo con la propria famiglia. Diversamente è anche possibile affittare una barca o prenotare la propria crociera in modo da lasciarsi guidare da un personale esperto e istruito. In quest’ultimo caso un servizio di trasporto provvederà a spostare i vacanzieri dalla barca al mezzo di trasporto con cui si è giunti fino al canale. Si può scegliere una tratta specifica, navigarlo tutto o anche fermarsi di tanto in tanto ad una chiusa (le chiuse sono tutte gratuite e manovrate da addetti) per proseguire a piedi o in bicicletta o per visitare le città costiere. Nell’immagine sottostante potete guardare il percorso seguito dal canale e le città che è possibile incontrare e visitare durante la traversata.



Cosa aspettate ad organizzare la vostra crociera sul Canal du Midi??? Non rinunciate a questa esperienza, preparate le valigie e ricordatevi di lasciare solo lo spazio necessario per inserire al ritorno i ricordi di una vacanza meravigliosa!  



Marilea.

Nessun commento:

Posta un commento