venerdì 6 giugno 2014

Music Of The Week #6: Suor Cristina Scuccia vince The Voice Of Italy 2, Reunion delle Destiny's Child and more!

Nuovo venerdì, nuova puntata di Music Of The Week che vi racconta le migliori novità musicali della settimana. 

credits to VanityFair.it
Ebbene sì, la seconda edizione del talent show musicale di Rai 2 è stato vinto dalla concorrente più sottovalutata della stagione, nessuno se l'aspettava (come no), ma lei zitta zitta, quatta quatta, si è fatta strada tra migliaia di partecipanti e ha fatto suo un contratto con nientepopodimenoche la major Universal i cui dirigenti sono giustamente disperati perché "cazzo glie famo cantà a questa?" (cit.).
Come tutte le puntate del live show (di cui potete leggere i miei commenti cliccando qui), anche quella di ieri è stata una diretta monster durata ben 4 ore, e se alle 23 è stato chiuso il televoto facendoci pensare che almeno per la finale non ci sarebbe stato bisogno di pensare a quale brioche prendere al bar una volta finito tutto, alle 23.10 il televoto è stato riaperto e i concorrenti rimasti hanno continuato a cantare cover su cover nonostante avessero presentato già gli inediti e i giochi fossero ormai fatti (Suor Cristina a metà puntata aveva già il 57% dei voti con gli altri che arrancavano con un 10-12% a testa). Gli inediti, proprio loro, sono stati presentati solo ieri e, mentre i giudici lodavano la loro qualità e la loro bellezza, in realtà sono lammerda, ma di quella esagerata. Quello più brutto? Lungo la Riva della vincitrice, un country in lingua italiana che se lo ascoltasse Dolly Parton le si scioglierebbero tutti i lifting. L'unico che si salva è Se Davvero Vuoi di Giorgia Pino, scritto originariamente per Noemi, che è arrivato alla posizione n.4 della classifica singoli di Itunes già durante la diretta. Gli inediti degli altri due non pervenuti, proprio come loro a partire da domani. Quest'edizione è stata decisamente superiore rispetto a quella dell'anno scorso, ma in finale sono arrivati i concorrenti sbagliati. Una finale giusta sarebbe stata quella tra Daria Bancardi (pazzeschissima), Giuseppe Maggioni, Giorgia Pino e Esther Oluloro nonostate il trattamento pessimo che le è stato riservato durante i live show, con Suor Cristina sfanculata alla velocità della luce perchè, diciamoci la verità, è rimasta lì solo per il suo personaggio e per il bene dello share, la sua voce non è niente di speciale ma, si sa, a decidere è il pubblico sovrano (certo, nei sogni). 
Un commento a parte merita il Padre Nostro recitato dalla suora subito dopo la vittoria con i conduttori, giudici e tutto lo studio in evidente imbarazzo, perché in realtà Papa Franz si era comprato tutto ed è colpa sua se questa folgorata tra i suoi progetti avrebbe addirittura un tour mondiale. Nonostante tutto, anche questa seconda stagione di This is The Voice pararara si è conclusa, e mentre sono già partite le scommesse su in quanto tempo i concorrenti finiranno nel dimenticatoio a fare compagnia ad Elhaida Dani, lo show è stato già confermato per una terza stagione in onda la prossima primavera sempre su RaiDue. Sono già aperti i casting per trovare un cardinale/vescovo disposto a partecipare. 

Cambiamo pagina e voliamo negli Stati Uniti, Michelle Williams, meglio conosciuta come quella inutile del gruppo di Beyoncé, ha pubblicato un singolo insieme alle amiche/colleghe dal titolo Say Yes. Se i temi principali delle hits delle Destiny's Child sono i manzi, le chupa dance e il ghetto, questo nuovo singolo è dedicato nientepopodimeno che a Gesù. Ebbene sì, la cara Michelle da qualche anno si è lanciata nella musica gospel ottenendo anche dei discreti risultati e questo nuovo singolo non è per niente male, dopotutto c'è lo zampino di Queen Bey. 



Il singolo anticipa l'album Journey To Freedom in uscita a Settembre, mentre la pubblicazione del video ufficiale è prevista entro la prima metà di questo mese. Ci sarà una reunion ufficiale delle Destiny's? Non so voi, ma io adorerei moltissimo! A proposito di Michelle, vi segnalo il tumblr Poor Michelle che sottolinea e prende in giro lo status di terzo componente inutile del gruppo di Beyoncé dopo la cugina della Williams, le risate sono assicurate!

Ritorniamo in Europa, precisamente in Inghilterra, con la pazzesca Cheryl Cole che ha appena pubblicato il nuovo singolo dal titolo Crazy Stupid Love. Dopo la reunion del suo gruppo storico, le Girls Aloud, del 2012 e un periodo di pausa, l'ex moglie del calciatore Ashley Cole ritorna sulle scene con un singolo dalla sonorità fresca ed estiva, che ricorda molto Talk Dirty di Jason Derulo e Problem di Ariana Grande, con il sax che la fa da padrone per quasi tutto il pezzo. Il singolo anticipa il quarto album dell'artista in uscita a Novembre, mentre la pubblicazione del video ufficiale è prevista per il prossimo 9 Giugno. Personalmente, adoro Cheryl, lei e Nicola Roberts sono le mie Girls Aloud preferite. Aspettando l'album della rossa Nicola, non vedo l'ora di ascoltare il nuovo lavoro della sexy morettona di Newcastle. 


E invece tutta italiana la Song Of The Week della settimana, I primi 60 secondi di Deborah Iurato, vincitrice dell'ultima edizione di Maria De Filippi, estratta dal suo album di debutto omonimo. Una delle migliori canzoni del disco insieme a Anche Se Fuori È Inverno che è stato scritto da Fiorella Mannoia. Potete ascoltare la canzone cliccando nel box che trovate alla vostra destra. 

Anche per questa settimana è tutto, c'è tanto da ascoltare anche per questo weekend! 

4 commenti:

  1. allora:
    - concordo sul trattamento pessimo riservato a Esther, una delle voci più interessanti di questa edizione.
    - l'inedito migliore, per quello che è il mio gusto, ce l'ha Tommaso Pini... anche se lui non l'ha cantato nel migliore dei modi.
    - nonostante l'imbarazzo generale, trovo che il Padre Nostro sia stato un finale coerente, oserei dire quasi geniale dal punto di vista del racconto televisivo... francamente mi è sembrato molto più imbarazzante il tentativo impacciato di stoppare Suor Cristina. Insomma, ma che si aspettavano da lei? Se canta il tema di Flashdance va bene, ma se fa il suo "lavoro" no?

    Detto questo, il pezzo di Michelle Williams sarebbe perfetto per Suor Cri, che tra l'altro era la meglio vestita della finale! ahahah :D
    Amen.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se avesse voluto fare il suo lavoro non avrebbe partecipato a un talent, la sua voce non è nemmeno niente di particolare... ha vinto il personaggio, non la voce e il padre nostro in diretta su una televisione pubblica secondo me stona... adesso voglio proprio vedere cosa si inventeranno quelli della Universal per rispettare il contratto.. amerei un disco metal! XD

      Elimina
  2. Ma a Esther che è successo? Io alcune puntate le ho saltate, ma Esther mi piaceva davvero tanto, e anche Daria (e quello belloccio col cappello alla Sampei... ahahah)
    E sì, concorso con "Boys Just Wanna Have Fun", a me l'inedito di Tommaso piace! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esther è stata eliminata -ingiustamente- durante il terzo live show, dopo che le erano state rifilate canzoni pessime e conciata in modo assurdo... peccato, era una delle voci più belle!

      Elimina