mercoledì 1 ottobre 2014

Cinemaholic with Fede #13 - It's Once Upon a Time... time!

Si sa,è arrivato l'autunno. E' una stagione che si ama o si odia,senza mezzi termini. Io personalmente la adoro, non tanto perchè le calde e soleggiate giornate estive lasciano lo spazio a (per la maggior parte) giornate uggiose  e fredde, ma perchè autunno fondamentalmente significa una sola cosa, di vitale importanza per me e per tanti altri: RICOMINCIANO LE SERIE TV. Ebbene si, sono anche io un series addicted, ossia uno di quelli che non può fare a meno di riempire la propria vita con quante più serie TV possibili e senza le quali si sentirebbe perso. Non è il primo post che dedico alle serie tv, già l'estate scorsa ne avevo dedicato uno su alcune miniserie ma mi sembrava doveroso farne un altro, visto che la maggior parte delle serie che amo sono tornate ora dopo la lunga pausa estiva. Oggi vi volevo parlare di una serie particolare, appena ricominciata e che sin dagli esordi mi ha subito conquistato. Sto parlando di Once Upon a Time.


Sono sicuro che già qualcuno di voi( anzi più di qualcuno ahahah) conosce questa serie, ma per i neofiti è giusto introdurre un minimo l'argomento. Once Upon a Time è una serie ambientata nella cittadina fittizia di Storybrooke popolata da persone comuni. Troviamo la maestra d'asilo Mary Margareth Blanchard (Ginnifer Goodwin), una tavola calda "Dalla Nonna" gestita per l'appunto da un'anziana signora e dalla nipote Ruby, il falegname Marco e come tutte le cittadine che si rispettino c'è anche il sindaco, o dovrei dire sindaca (?), Regina Mills (Lana Parrilla). Fin qui niente di speciale, se non fosse per il fatto che tutti i personaggi che ho appena menzionato non sono persone normali, ma sono personaggi provenienti direttamente dal mondo delle fiabe (come la chiamano loro la Enchanted Forest) .Essi si ritrovano intrappolati a Storybrooke(che non a caso rimanda a story book= libro di storie/fiabe) totalmente inconsapevoli del fatto di essere principi,principesse,burattini,streghe e quant'altro e vivono una vita fittizia con una nuova identità, senza ricordare nulla della loro vita passata. Artefice di tutto è la Regina Cattiva di Biancaneve che, dopo aver fallito con la famosa mela avvelenata e non sopportando che la sua acerrima rivale abbia coronato il suo sogno d'amore col principe Charming(Josh Dallas), scaglia questa potente maledizione su tutto il regno e costringendo tutti a vivere nel nostro mondo dove vivere happily ever after non è per nulla semplice. La Regina, che si nasconde sotto le mentite spoglie del sindaco, è l'unica a conoscere la verità su chi siano veramente gli abitanti di Storybrooke e ciò le consente di tenere in pugno la cittadina. Dopo 28 anni le cose cambiano con l'arrivo in città di Emma Swan(Jennifer Morrison), dopo che questa si è vista piombare in casa un ragazzino di nome Henry che afferma di essere suo figlio e che lei deve venire a Storybrooke con lui. Il bambino è effettivamente suo figlio, in quanto lei rimase incinta ma decise di dare il bambino in affidamento non potendo permettersi di allevarlo, e le spiega di averla portata a Storybrooke perchè lei è the Saviour(La Salvatrice) ossia colei che è destinata a rompere la maledizione che aleggia su Storybrooke e sui suoi residenti. Lei è la figlia di Biancaneve e del Principe Azzurro, i quali erano riusciti a salvarla spedendola nel mondo reale prima che la maledizione della Regina fosse scagliata. Emma, estremamente riluttante a credere a una storia del genere, decide comunque di rimanere poichè insospettita dai modi ambigui di Regina che scopriamo essere la madre adottiva di suo figlio Henry. Da qui parte la ricerca di Emma sul modo per spezzare la maledizione mentre nel frattempo, puntata dopo puntata, ci vengono svelate le reali identità "favolose" dei personaggi. Il punto di forza del telefilm è, a parte l'idea generale che è meravigliosa e rappresenta tutto quello che ho sempre sognato ossia un film che riunisse tutti i personaggi Disney in live action, il fatto che gli autori della serie ossia Eddy Kitsis e Adam Horowitz abbiano creato una loro versione personale, diciamo riveduta e corretta, dei personaggi che siamo stati abituati a conoscere dall'infanzia. Prendiamo ad esempio Biancaneve: la principessa per antonomasia, dolce, gentile, che però subisce molto passivamente gli eventi e non agisce ma come tutte le principesse della prima fase dell'era Disney( ossia quanto Walt era ancora vivo) aspetta che il lieto fine le piombi in testa dal cielo, probabilmente perchè o erano convintissime di meritarselo e che quindi anche non muovendo un dito prima o poi sarebbe arrivato o perchè gli pesava il culo cercare di crearselo da sole l'happy ending. La Biancaneve di Once(meglio conosciuta come Snow) non è esattamente quel tipo di principessa, anzi è una tipa piuttosto sveglia che, dopo aver scoperto che la sua matrigna cerca di ucciderla, si dà alla fuga diventando una fuorilegge, esperta nel combattimento e nel taccheggio e dunque ben lontano dallo stereotipo della principessa Disney. Durante la sua fuga si imbatte nel principe Charming che comprenderà subito lo spirito battagliero della ragazza, e sarà anche questo a farlo innamorare perdutamente di lei. D'altronde è una che sa il fatto suo!



Altri due personaggi emblematici e venerati della serie sono "paradossalmente" i cattivi ossia Regina(la Evil Queen) e Mr.Gold(alias Tremotino in italiano e in inglese l'impronunciabile Rumplestiltskin!). Questi personaggi possono essere descritti come  due facce della stessa moneta:inizialmente Regina ci viene presentata come una vera e propria bitch ed effettivamente lo è perchè il suo unico scopo è eliminare Biancaneve e non per motivi estetici come nella versione che siamo stati abituati ad ascoltare da piccoli. E' una donna fiera, forte, sicura di sè che non si fa scrupoli a sfuttare chiunque pur di avere ciò che vuole, anche se questo significa rovinare la vita del prossimo. Sotto l'apparente corazza Regina nasconde una donna fragile, che ha sofferto molto ed è stata costretta dalle circostanze a diventare ciò che è. Una frase ricorrente nel telefilm è Evil isn't born,it's made( Il male non è innato,ma viene creato). L'altro grande villain è Tremotino(Robert Carlyle) che a Storybrooke ha l'identità di Mr.Gold  ed è il proprietario di un banco dei pegni dove sono custoditi vari oggetti perlopiù magici, provenienti dalla Enchanted Forest. Come già detto, lui è Tremotino e il personaggio è ispirato ad una fiaba poco conosciuta dei fratelli Grimm( se siete curiosi di conoscerla cliccate qui). Nella serie è un mago molto potente persino più della Regina stessa ed è lui che le fornisce la maledizione che trasporta tutti i personaggi nel mondo reale. Anche questo è un uomo assetato dal potere, che ha a cuore solo i suoi interessi ed è fermamente convinto che il fine giustifichi i mezzi. Si scopre ben presto che anche lui è un uomo debole e codardo, che però lotta costantemente contro la proprio natura malvagia e che ha compiuto determinate scelte per darsi un'opportunità di riscatto. Insomma,due personaggi da amare e venerare incondizionatamente, non a caso molte delle scene più belle dello show li vedono protagonisti. Poi i rispettivi interpreti ossia la Parrilla e Carlyle sono fantastici, c'è una chimica profonda e palpabile e la loro interpretazione rende i personaggi umani e credibili perchè li sentiamo vicini a noi più di quanto ci aspetteremmo da un personaggio di una fiaba.


Altra cosa divertentissima riguardo Once è il fatto di vedere interazioni tra personaggi che non ti aspettavi potessero mai venire a contatto tra di loro. Mi faceva molto strano vedere Biancaneve, Cenerentola e Cappuccetto Rosso comportarsi da amicone e andare a bere un drink insieme in stile Sex and the City, ma è questione di abitudine. E' una serie che potrebbe non convincere i puristi dei classici (eccomi qua) ma comunque se vi piace il genere è assolutamente imperdibile perchè non sono le solite favole, la serie presenta la propria versione di ognuna adattandole e fondendole tra di loro creando cosi una trama innegabilmente complessa, ma nonostante tutto originale ed avvincente infatti è il primo telefilm che sperimenta e rimaneggia un materiale tanto complesso e vasto come il mondo della letteratura fiabesca, rifacendosi nello specifico alle versioni Disney. La serie è arrivata alla quarta stagione la cui première si è svolta lo scorso 28 settembre ed ha ottenuto 9,34 milioni di telespettatori e il 3,4 di rating, risultato impressionante ma in parte dovuto anche all'introduzione nello show dei personaggi di un film Disney uscito di recente nelle sale e che ha riscosso notevole successo. Non svelerò niente, ma vi lascio col dubbio e magari chissà, avrò convinto qualche reticente a seguire Once! Voi lo seguite? Fatemi sapere che ne pensate! Alla prossima.
Federico.

5 commenti:

  1. io lo seguo e sono d'accordo con te sul punto della bella idea che hanno avuto di "rivisitare" le storie e i personaggi (fatta eccezione di Peter Pan, sono ancora traumatizzata, da piccola avevo consumato la cassetta adesso vorrei buttarla =P), e su Regina, poverella ... stavolta Emma se l'è cercata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peter Pan malvagio è stato un qualcosa di meraviglioso <3 E sì, sono d'accordo con te, stavolta Emma se l'è proprio cercata, non vedo l'ora di vedere Regina incazzata come una bestia! <3

      Elimina
  2. Invece a me è piaciuto moltissimo il personaggio di Peter pan,totalmente diverso da come me lo aspettavo però nella versione cattiva era fantastico,subdolo,manipolatore...Alla fine mi piacciono tutti i cattivi della serie,vogliamo parlare della Wicked Witch? <3 fantastica anche lei.L'unica pecca della serie è che inseriscono sempre personaggi nuovi, però spesso rischiano di sviluppare per bene solo alcuni lasciando poco spazio agli altri che scompaiono e ricompaiono all'occasione! Per non parlare delle numerose parentele, c'era un periodo che pensavo di guardare beautiful ahahaha :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non smetterò mai di ringraziarti per avermelo consegnato e per aver insisto. Non ho ancora visto la season premiere della quarta e mi dolgo dei miei peccati, ma A-DO-RO.

      Elimina
    2. Ma secondo te, al mio biondo preferito, potevo mai consigliare una stronzata? Ovvio che no :P cmq preparati, Elsa e Anna sono bellissime <3

      Elimina