giovedì 2 ottobre 2014

Cooking with Crista #13 - Peperonata calabrese

Direttamente dalla Calabria, e dall'orto di mio papà, vi "regalo" una versione light della peperonata calabrese.

La ricetta è tipica della cucina estiva calabrese, visto gli ortaggi che servono per prepararla. Non può mancare sulla tavola imbandita di ogni buon calabrese e, ormai sdoganata anche come street food, si usa per accompagnare il classico paninu cu sarzizzu (panino con salsiccia) nelle feste e nelle sagre di paese.

Ingredienti: Peperoni rossi - Melanzane - Patate - Cipolla rossa (di Tropea) - Pomodoro - Basilico - Olio EVO - Sale.


Nella foto ci sono anche le melanzane bianche e i peperoni che ho usato in quest'occasione sono quelli che si usano per fare ripieni, perché quelli erano disponibili nell'orto di' babbo ma i classici peperoni rossi sono perfetti.

Preparazione: Lavate bene le verdure e tagliatele a striscioline. Mettete in una casseruola dai bordi alti l'olio, le verdure, la cipolla, il pomodoro privato dei semi, il basilico, salate e coprite con il coperchio. Fate cuocere per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto, finché tutte le verdure non saranno cotte.




Come potete vedere la preparazione è molto semplice. Le quantità sono "ad occhio"; potete anche non mettere le verdure pressoché in parti uguali ma aumentare la quantità di quella che preferite. Con lo stesso procedimento potrete optare anche per una cottura in forno, ancora più leggera.



Questa ricetta è una versione più veloce e leggera della ricetta "originale" che viene preparata friggendo separatamente tutte le verdure.
Io friggo nell'olio di semi di girasole, perché sopporta meglio le alte temperature della frittura, ma la ricetta vorrebbe la frittura in olio d'oliva.
Parto friggendo le patate, poi le melanzane e infine i peperoni, salandoli separatamente. Nello stesso tegame in cui ho fritto le verdure, dopo aver buttato l'olio di frittura e pulito con un foglio di carta assorbente la superficie, metto la cipolla con dell'olio EVO, lascio cucinare per qualche minuto, aggiungo la polpa del pomodoro fresco senza semi, o anche qualche pelato o qualche cucchiaio di passata, il sale e lascio soffriggere per pochi minuti. Aggiungo le verdure fritte, lascio insaporire il tutto per alcuni minuti, mescolando a fuoco medio.

Entrambe le versioni sono gustosissime. Un successo garantito che farà leccare i baffi ai vostri commensali.

Buona peperonata calabrese a tutti!!!

Crista


Nessun commento:

Posta un commento