martedì 25 novembre 2014

Elinor's diary #11 - "Santa Claus is coming to town": decorazioni fai da te.

C'era una volta il natale, un momento di sbrilluccichii, guance rosse, nasi infreddoliti, doni sotto l'albero e caldo nel cuore. C'era una volta quel periodo dell'anno in cui ci si viene incontro, in cui le distanze si accorciano, in cui le tavole vengono imbandite di cibo, chiacchiere e allegria e in cui, soprattutto, ci si sente tutti un po' più vicini e protetti. Ebbene sì, quel momento tanto atteso sta lentamente tornando e allora è bene iniziare a pensare ai preparativi. Addobbi, dolcetti, luci sfavillanti e pacchetti piccoli o grandi. Oggi vorrei mostravi due idee utili per abbellire la vostra casa e che hanno un costo molto basso. Nel mio piccolo cerco sempre di pensare anche al portafoglio perché, dove si può, è sempre bene risparmiare e soprattutto farlo divertendosi! Che i tutorial natalizi abbiano quindi inizio! Il primo progetto riguarda un albero di natale realizzato con una bottiglia di ammorbidente. Bizzarra certo l'idea, ma il risultato è a mio parere carino e simpatico. L'occorrente?
  • bottiglia di plastica per detersivo
  • giornale
  • colla vinilica
  • nastro adesivo 
  • tempera bianca, verde e dorata
  • colla a caldo
  • decorazioni a piacere (per questo tutorial ho usato: nastro rosso, coccinelle di legno adesive, perline di plastica)
Inizio tappando il foro della bottiglia in corrispondenza del manico. Per farlo uso la carta di vecchi volantini o di giornale e creo delle palline che fisso con del nastro adesivo (se avete quello di carta anche meglio).


Si prosegue ricoprendo la bottiglia con carta di giornale e colla vinilica. Consiglio l'uso di carta opaca perché aderisce meglio con la mistura di colla e acqua. Quest'ultima va fatta in proporzione 1 a 1, ossia stesso quantitativo di colla e acqua. Fate attenzione a non ottenere un composto troppo liquido. Una volta completata la copertura è necessario lasciare seccare all'incirca una notte. Quando la bottiglia è asciutta è il momento di dare una mano di tempera bianca per eliminare tutte le scritte o immagini presenti sulla superficie. Se necessario ripetete l'operazione anche una seconda volta e poi procedete con il verde. Io ho scelto un verde molto scuro e profondo. Ho poi "sporcato" le facciate del mio alberello con un pennello appena imbevuto nella tempera dorata e aggiunto a piacere delle coccinelle di legno, un fiocco rosso, dei cristalli di plastica e delle perline bianche. Per far aderire le decorazioni ho usato la colla a caldo. Il tocco in più? I fiocchi di neve che creano un piacevole contrasto. Ho voluto mantenere la forma originaria della bottiglia per farlo sembrare più "rustico", ma se preferite potete tranquillamente modellare con il giornale la bottiglia come preferite. Ecco le immagini dei vari passaggi:
 

Il secondo tutorial riguarda quell'oggetto che abbellisce la porta di ogni casa e che porta allegria e spirito natalizio nei cuori di chi varcherà la soglia ancora prima di entrare: si tratta della ghirlanda! Invece di comprarne di confezionate, anche se certamente bellissime, perché non farne una con le proprie mani?! Per decorarla si può davvero usare tutto quello che vogliamo: nastri, pigne, perline, fiocchi e così via. Vediamo l'occorrente per realizzarne una uguale alla mia:
  • ghirlanda di polistirolo
  • nastri colorati
  • spilli per patchwork
  • cristalli adesivi
  • pigne
  • funghetti
  • coccinelle di legno
  • nastro di fil di ferro con bacche rosse e foglie verdi
  • colla a caldo

Non spaventatevi alla vista dell'occorrente, sembrano molte cose ma l'idea è quella di creare una ghirlanda esplosiva e bella carica, che ricordi un bosco incantato. Per quanto riguarda gli spilli, si tratta di spilli più corti rispetto a quelli classici e con capocchia piatta, perfetti per fermare stoffa e nastrini sul polistirolo. Se ne usassimo di comuni, il rischio sarebbe quello di perforare la ghirlanda di polistirolo da un lato all'altro e, oltre ad essere antiestetico, è anche pericoloso. Inoltre si trovano facilmente in merceria. Per quanto riguarda la ghirlanda di polistirolo la si può tranquillamente acquistare in negozi per il fai da te, ma anche nei negozi low cost come Tutto a 99 cent (io l'ho comprata lì). Per quanto riguarda le pigne, le ho raccolte durante una passeggiata nei boschi, ma anche in questo caso, soprattutto se non si ha tempo di scorrazzare nel verde, si trovano anche in commercio. Il nastro con le bacche e foglie l'ho trovato da Tiger ed è stato amore a prima vista, così come i funghetti. Se vi interessa nello stesso negozio si può anche trovare la colla a caldo glitterata, adatta per creare decorazioni scintillanti.
_Ecco i funghetti


_Un esempio di ghirlande di polistirolo
Tutti i diritti riservati a http://www.colourshopping.com/
_Ecco la mia ghirlanda!


Il procedimento è veloce e molto semplice: si inizia avvolgendo lungo tutta la superficie della ghirlanda i nastri di stoffa. Io ho scelto di usarne di diversi per creare maggiore contrasto. Ho poi avvolto il nastro di fil di ferro con foglie e bacche rosse, aggiunto le coccinelle di legno, i cristalli adesivi e attaccato con la colla a caldo le mie pigne. Infine ho aggiunto i funghetti inserendo il fil di ferro che si trova alla loro base nel polistirolo: se necessario tagliate il fil di ferro in eccesso in modo che non trapassi lo spessore della corona. Ecco i dettagli della decorazione:



Queste sono alcune idee per festeggiare il natale personalizzando la propria casa. Spero vi siano piaciute!

A presto,

Eleonora






2 commenti:

  1. L'idea della ghirlanda è davvero semplice e carina da realizzare :)

    RispondiElimina