giovedì 26 febbraio 2015

Elinor's diary #17 - Segnaposto fai da te!

Vi capita mai di dover organizzare un brunch, pranzo o cena a casa vostra, ma di non sapere come arricchire la tavola in modo originale? In caso affermativo questo è il post giusto per voi. Niente di troppo pacchiano ed eccessivo, niente di troppo ricercato, ma certamente qualcosa di originale ed eco-friendly. Di cosa si tratta? Ma dei miei segnaposto! Un modo carino per far sentire tutti a casa e ben accetti. Certo, andare sul classico non è mai un rischio, ma se volessimo abbellire una tavola in modo diverso? Ecco che allora un tema in particolare si è fatto largo tra i miei pensieri, vincendo su tutti: si tratta del fast food. Chiaramente si adatta bene ad un momento informale e all'insegna del divertimento. Ho usato materiali già presenti in casa, come spesso accade per i miei tutorial ed è stata anche un'occasione per utilizzare dei vecchi smalti, ormai in disuso da un bel pezzo. Oltre ai segnaposto ho realizzato anche un contenitore per posate e tovaglioli e per questo motivo troverete incluso nella lista dell'occorrente anche un barattolo di vetro. Vediamo insieme cosa serve per realizzare le nostre decorazioni:
  • bottigliette di vetro (io ho utilizzato quelle del Bitter)
  • barattolo di vetro (dei sottoli o dei condimenti per la pasta)
  • smalti per unghie e tempere colorate
  • cartoncino di vecchie scatole per alimenti
  • colla a caldo
  • perline e applicatore per unghie (noto anche come "dotting tool")
Questo è l'applicatore per unghie da me utilizzato ed è di Essence
Come avrete dedotto, non c'è niente di difficile reperibilità. Non perdiamoci ulteriormente in chiacchiere e procediamo subito alla spiegazione delle fasi:
  1. Ho lavato bene le bottigliette di vetro, eliminando del tutto l'etichetta del prodotto e la sua colla. L'acqua calda è in questo caso nostra alleata e facilita la rimozione della stessa. 
  2. Con lo smalto ho creato sulla superficie l'etichetta e la scritta della bevanda da me prescelta: la Coca-Cola. Una delle due bottigliette è stata ulteriormente decorata utilizzando le perline per le unghie lungo tutto il perimetro dell'etichetta (le ho attaccate applicando una piccolissima quantità di smalto trasparente sulla loro base e mi sono aiutata con l'applicatore per unghie. Se non lo avete vanno benissimo anche gli stuzzicadenti).
  3. Ho usato uno smalto trasparente per impermeabilizzare la scritta. E ho seguito lo stesso procedimento per il contenitore per le posate.
  4. Per contraddistinguere ogni bottiglietta col nome del suo destinatario, ho ricavato dei rettangoli di cartoncino da delle confezioni di gelato. Una volta scritto il nome del commensale utilizzando tempere e smalti, si può fissare il rettangolo al tappo della bottiglia usando una strisciolina di cartoncino piegata a "elle", i cui lati devono essere incollati con la colla a caldo, uno sul tappo ed uno sul cartone stesso. La mia idea era quella di creare come delle piccole insegne luminose con sopra scritto i nomi degli invitati e per questo motivo ho usato il "dotting tool" per realizzare tanti piccoli pallini lungo tutto il profilo del rettangolo di carta.
 

Fate attenzione a far passare sufficiente tempo tra una mano di smalto e quella successiva. Inoltre consiglio di realizzare le scritte con l'aiuto dell'applicatore o di un pennellino con poche setole. 
Chiaramente io ho scelto il tema del fast food, ma tante sono le alternative: potreste decorare le bottigliette con dei cuori sui toni del rosa e del rosso e sostituire l'insegna luminosa con un cartoncino a forma di cuore. Un ulteriore possibilità è quella di scegliere il tema marino e "dipingere" stelle, pesci e conchiglie. Potreste tra l'altro trasformare queste bottigliette in contenitori per messaggi, semplicemente inserendo una piccola pergamena con la frase preferita all'interno della bottiglia. E perché non aggiungervi anche dei sassolini di vetro trasparente per ricordare l'acqua?
Spero che il mio tutorial vi sia piaciuto e date anche voi spazio alla vostra immaginazione! 

A presto,
Eleonora

Nessun commento:

Posta un commento