giovedì 19 marzo 2015

Elinor's diary #20 - Vivere in maniera più sana: consigli sulla cosmesi naturale.

Ormai è qualche mese che scrivo per L’aspirate biondo e devo dire che mi sto appassionando sempre più. Condividere con voi tutto questo è davvero un regalo per me. Perciò ho pensato di parlare di un tema che un po’ esula dalla mia rubrica, ma che trovo davvero interessante ed importante. Negli ultimi mesi mi sono avvicinata al mondo della cosmesi e del cibo “naturale”. Appena ho un attimo cerco di documentarmi e di scoprire nuovi negozi e siti dove poter trovare prodotti più sani e ossia fatti con materie prime meno lavorate o chimiche. Aprire gli occhi e realizzare cosa ci propinano quotidianamente è stato davvero uno "shock". Non starò certamente dicendo qualcosa di nuovo, Stefania ed Alessandra trattano ogni settimana questo argomento nella loro rubrica e probabilmente molti di voi sono già informati sul tema in questione, ma desideravo parlarne perché credo sia necessario che ognuno, ogni singola persona, si ponga la seguente domanda: “Cosa sto mangiando? Che ingredienti contiene questo prodotto? Cosa mi spalmo quotidianamente in faccia o sul resto del corpo?”. Spesso, a causa dei ritmi frenetici che la vita ci impone, o a causa della disinformazione che ci circonda, tendiamo a fare la spesa o le nostre compere in modo meccanico, senza valutare davvero che cosa stiamo acquistando. E’ essenziale assicurarsi, ad esempio, quale sia la provenienza dei cibi che popoleranno le nostre tavole e le nostre pance. Lo stesso vale per il mondo della cosmesi: a volte crediamo che un brand sia sinonimo di garanzia e di un buon inci, ma non è sempre così. Io stessa ho notato i benefici nel breve periodo dell’uso di prodotti più naturali. Negli ultimi mesi infatti, continuavo a perdere capelli e la mia pelle era poco brillante e presentava qualche imperfezione e questo nonostante non avessi mai sofferto di acne o pelle grassa. Ho iniziato così a pormi delle domande per ricercare le cause del mio malessere fisico. Alla base di tutto, oltre allo stress, la scelta di prodotti sbagliati e di un’alimentazione poco equilibrata. Ce lo dicono in molti, ma finché non ci si trova realmente in una situazione di malessere, tendiamo a non dare troppa importanza a questi messaggi. Lo stress è spesso una delle cause che sta alla base di questi disturbi. A volte restare a galla con tutti gli impegni che la quotidianità ci offre è davvero snervante, ma se non ci si aiuta la situazione può peggiorare. Ho perciò capito che l’unica cosa da fare fosse DARCI UN TAGLIO! Nel vero senso del termine! Ho tagliato i capelli corti e ho subito notato i benefici: li avevo colorati e decolorati svariate volte, la "shatush mania" aveva colpito anche me e inoltre adoro i colpi di sole; insomma li avevo distrutti poverini! Ora li CURO con un impacco a base di olio di semi lino e usando dei prodotti per capelli con ingredienti meno aggressivi. Lo stesso è stato fatto per il benessere del viso, per il quale ho scoperto le proprietà benefiche dell’olio di argan cento per cento puro: poche gocce e la pelle è molto idratata. La pelle appare più luminosa, come nuova. Ma anche l’alimentazione ha necessitato di cambiamenti: il mio peggior nemico era incarnato da dolci, dolciumi e dolcetti, ma anche da patatine e salatini! Le abbuffate durante lo studio sono davvero pericolose e le conseguenze potete immaginarle, come un senso continuo di pesantezza e una maggiore stanchezza. Adesso consumo più frutta e verdura, evito i dolci, se non sporadicamente (non posso rinunciare del tutto alla mia adorata cioccolata!). Frase più vera di “NOI SIAMO CIO’ CHE MANGIAMO”, non esiste!
I prodotti che vedrete qui sotto sono i miei preferiti e sono frutto della mia ricerca da autodidatta e neo APPRENDISTA  nel mondo del bio e del naturale e come tali vanno intesi: sono semplici consigli. Ma vediamo proprio insieme qualche articolo, linea cosmetica o siti con i quali ormai ho a che fare da qualche tempo e che consiglio anche a voi:
  • L'olio di semi di lino: ho acquistato quello de I Provenzali. Ha un odore a mio parere molto gradevole e ne basta un quantitativo davvero piccolo per far brillare, ammorbidire, nutrire e rinforzare i capelli. Si possono fare anche degli impacchi prima del consueto lavaggio. La linea in questione comprende anche shampoo e balsamo. Io uso abitualmente il primo e pulisce a fondo il capello senza aggredirlo. Qui potrete trovare tutte le informazioni: http://iprovenzali.it/it/cerca?s=semi+di+lino&=
Tutti i diritti riservati a: http://iprovenzali.it/it/
Tutti i diritti riservati a: http://iprovenzali.it/it/
Tutti i diritti riservati a: http://iprovenzali.it/it/
  • Il make-up: molti i prodotti da me scoperti. Il mio sito preferito è: http://www.bioveganshop.it/ Qui potete trovare articoli di ogni genere: dal trucco, alla cosmesi e perfino le materie prime per creare voi stessi i vostri alleati di bellezza. Inoltre è possibile acquistare le "mini taglie", in modo da poter testare un prodotto senza dover obbligatoriamente comprare la versione "standard". Le marche che ho provato fino ad ora sono le seguenti:
Di SO'BiO étic ho scelto il mascara AUDACE 3 in 1 che, tra quelli fino ad ora provati, è il migliore per tenuta e resa. Incurva le ciglia e dà molto volume. Ho inoltre comprato la BB Cream perfecteur de teint. Trovo il packaging molto femminile e sfizioso. E' una marca strepitosa. Niente da obiettare fino ad ora.
Tutti i diritti riservati a: http://forum.saicosatispalmi.org/index.php

Tutti i diritti riservati a: http://www.ayanature.com/en/
 
Lavera invece, mi ha portato alla scoperta degli eyeliner bio (Lavera Liquid Eyeliner black). Io l'ho trovato da Naturasì, ma potete acquistarlo anche online.
Tutti i diritti riservati a: http://www.emporioecologico.it/
Neve Cosmetics è una marca scoperta guardando qualche video su youtube. Tutti ne parlavano molto bene e ho deciso di provare in prima persona i suoi trucchi. Per adesso ho testato un blush minerale (che adoro) ed il mascara Occhioni. Entrambi prodotti validi ed il blush è molto pigmentato. Ecco il sito: http://www.nevecosmetics.it/it/
Tutti i diritti riservati a: http://www.nevecosmetics.it/it/
Infine, ma non ultime, troviamo Benecos ed Avril. I prezzi di Benecos sono molto contenuti e la mia impressione, seppur limitata dai pochi prodotti provati fino ad ora, è positiva. Sul web chiaramente si leggono pareri discordanti su molte di queste case cosmetiche, ma penso che sia normale quando si tratta un tema così soggettivo. Io ho trovato la cipria davvero leggera e aiuta a fissare il trucco, uniformando l'incarnato. Mentre di Avril ho provato il correttore L'anti-cernes: ho scelto un colorito aranciato per coprire le discromie dell'occhio, ossia le maledette occhiaie e lo trovo molto coprente. Sì, aimè sono afflitta anche io da questo piccolo difettuccio, un po' per la stanchezza e lo stress accumulati durante questi anni vissuti come studentessa universitaria, un po' per natura. Vorrei solo aggiungere che io vado letteralmente pazza per la profumazione di questo correttore che ricorda proprio la natura, è delicata e gradevole.
 
Per quanto riguarda le creme, tre sono quelle che attualmente preferisco. Per il viso ho provato sia la crema idratante 24 h di SO'BiO étic , che quella di Kaloderma, fatta con il 95% di ingredienti di origine naturale. La prima è più leggera e fresca, mentre la seconda molto idratante e ricca. Per l'inverno ho trovato perfetta quella di Kaloderma come schermo contro il freddo. Per il corpo ho poi provato la crema della linea bio di Yves Rocher: Latte idratante per il corpo all'aloe vera bio. Il 98% degli ingredienti è, in questo caso, di origine naturale.
Tutti i diritti riservati a: http://aziende.emmeprofumi.it/
Insomma l'importante è diventare pratici con la lettura degli ingredienti riportata sui prodotti. A questo scopo ci viene in aiuto il biodizionario: http://www.biodizionario.it/ . Spero che il mio post vi sia stato d'aiuto.

Alla prossima,
Eleonora

2 commenti:

  1. Un consiglio spassionato per la prossima volta: usa i paragrafi!
    Mi sembrava di leggere una pagina di codici alla matrix a metá lettura

    RispondiElimina
  2. Caro Anonimo, mi spiace se la lettura del mio post è risultata essere tortuosa e complessa. Essendo la prima parte un'introduzione al tema trattato con riferimento alla mia esperienza personale, ho deciso di esporla a tutta pagina, come fosse un vero e proprio "racconto" della stessa.
    Ti ringrazio per il consiglio che terrò a mente per migliorarmi!

    Buona serata!

    RispondiElimina